Rinoplastica – Intervento e Post Operatorio

Pubblicato il 31 maggio 2018 in News

Rinoplastica come funziona e in cosa consiste?

L’intervento di rinoplastica consiste essenzialmente nel rimodellamento della struttura ossea e cartilaginea del naso. Di seguito alcune informazioni fornite dall’esperto riguardo l’intervento e la fase pre e post operatoria.

Cosa fare prima di un intervento di rinoplastica?

Prima visita

Il primo incontro serve al paziente per esprimere le motivazioni che lo spingono a chiedere una rinoplastica illustrando i difetti del suo naso che vuole eliminare ed al chirurgo per esaminare il naso e descrivere cosa è possibile fare.

Le imperfezioni possono essere una “gobba” pronunciata o un naso deviato per traumi oppure riguardare la punta che può essere cadente o grossa o infine le narici larghe o irregolari.

Se il paziente ha disturbi respiratori è possibile associare un intervento di settoplastica per risolvere anche i problemi respiratori.

Vengono effettuate alcune foto e queste modificate realizzando un progetto fotografico che consente al paziente di vedere come sarà l’aspetto del suo viso con il nuovo naso e concordare le modifiche. Il progetto non è e non può essere una promessa di risultato ma serve solo a dare un’idea di come il naso può essere modificato.

Come viene effettuata la rinoplastica?

Intervento di Rinoplastica Chiusa e Aperta

La rinoplastica può essere chiusa o aperta. L’ intervento di rinoplastica chiusa non prevede incisioni sulla cute.

Nell’ intervento di rinoplastica aperta si esegue un’incisione che consente di ribaltare la pelle che copre lo scheletro del naso e così poter utilizzare alcune tecniche che possono essere utili sopratutto nei nasi molto deviati o irregolari.

Solitamente si utilizza la tecnica chiusa che non ci dà cicatrici visibili.

L’intervento viene eseguito in Day surgery e l’anestesia può essere locale con sedazione o generale. Solitamente è preferibile la locale scegliendo la generale per i nasi più complicati o per un desiderio esplicito del paziente.

L’intervento consiste in una modificazione dello scheletro osseo e cartilagineo del naso (setto, gobba e punta) che ci consente di ottenere le modifiche realizzate nel progetto fotografico. La pelle non può essere modificata tranne che per piccoli interventi per ridurre le dimensioni delle narici se necessario.

Intervento di rinoplastica: prima e dopo

Intervento di rinoplastica: prima e dopo

 

Rinoplastica: cosa fare dopo l’intervento?

Postoperatorio

Il paziente porta un gesso per 8-10 gg e avrà dei lividi intorno agli occhi, più o meno accentuati per circa 15 gg. Nei primi giorni può poggiare gli occhiali sul gesso se ne ha bisogno e tolto il gesso sul naso. Può riprendere il lavoro anche dopo pochi giorni e le attività sportive dopo 15-20 giorni. Nei mesi estivi non bisogna esporsi al sole per circa 3 mesi e vanno usate creme protettive.

Complicanze

A parte le emorragie (rare) nei primi giorni dopo l’intervento per il resto è importante la cicatrizzazione che è un evento biologico che non si può modificare ma solo guidare per quanto possibile.